Le mani sono sempre state considerate la parte più vulnerabile del corpo umano, quindi